Rivista dell'Istituto Nazionale Ferruccio Parri

Il confine più lungo

Print Friendly
Share on Google+
Il confine più lungo

5 giu 2013

Affermazione e crisi dell’italianità adriatica

Un progetto del Comune di Rimini, dell’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione del Friuli Venezia Giulia (IRSMLFVG), del Dipartimento di scienze politiche e sociali dell’Università di Trieste, dell’Associazione delle Comunità Istriane (erede del CLN dell’Istria), con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Rimini e dell’Istituto storico di Rimini.

La mostra ha il patrocinio dell’Associazione ADES (Associazione Amici e Discendenti degli Esuli Giuliani, Istriani, Fiumani e Dalmati). Si ringrazia per la collaborazione Mattia Vitelli, delegato provinciale dell’Associazione ADES.

Visita interattivamente la mostra:


Direzione scientifica: Raoul Pupo, Università di Trieste Dipartimento di scienze politiche e sociali

Comitato scientifico: Roberto Spazzali (IRSMLFVG), Fabio Todero (IRSMLFVG) e Chiara Vigini (ACI)

Coordinamento: Laura Fontana, Responsabile del Progetto Educazione alla Memoria del Comune di Rimini.

2 commenti

  1. emiliano loria /

    Mostra ricchissima di materiali!!! Con un approccio davvero stimolante alla consultazione dei testi, delle fotografie e delle testimonianze.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>